.

.

mercoledì 1 febbraio 2017

Fette di pane integrale e di semola con gocce di cioccolato fondente




Benvenuto febbraio









Ho giocato con le farine. Oggi ho scelto la farina integrale e la semola per vedere come avrebbero reagito all'incontro con le gocce di cioccolato. Il lievito madre ha fatto il suo mestiere ed ecco tante belle fette per la colazione, su cui spalmare una buona marmellata o da mangiare così come sono.

Ingredienti per una pagnotta tutta da affettare:
  • 300 g di farina integrale macinata a pietra
  • 100 g di semola
  • 300 g di acqua
  • 50 g di lievito madre (ho usato il lievito mantenuto in acqua a temperatura ambiente e rinfrescato quotidianamente)
  • 7 g di sale
  • 150 g di gocce di cioccolato fondente

Impastiamo farine, acqua e lievito. A metà impasto aggiungiamo il sale e, durante l'ultimo minuto, aggiungiamo le gocce di cioccolato. Lavoriamo a mano o con l'impastatrice. 
Formiamo un impasto omogeneo e lo lasciamo puntare sul piano di lavoro per 30 minuti. 
Copriamo e mettiamo a lievitare a 27/28°C fino al raddoppio del suo volume.
Capovolgiamo sul piano di lavoro, modelliamo con le mani e pratichiamo qualche piccolo taglio con la lametta a piacimento.
Preriscaldiamo il forno a 220°C e inforniamo per 10 minuti.
Abbassiamo la temperatura a 180°C e continuiamo la cottura per circa 20 minuti.

E' un pane molto buono, ma per mio gusto personale preferisco il pane al cioccolato fatto con farina di grano tenero di tipo 1 o integrale rispetto alla semola, che adoro invece per altri tipi di pane.




Con questa ricetta partecipo a Panissimo #48, 
la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra,
e Barbara, di Bread & Companatico, questo mese ospitata da me Sono io, Sandra”







8 commenti:

  1. Delizioso il tuo pane al cioccolato, sa di casa accogliente .... Compliementi !!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Da buon risveglio... ;)
      Buon venerdì Silvia

      Elimina
  3. Il lievito mantenuto in acqua sarebbe quello spiegato da Giorilli? Sono stata al suo corso un paio di anni fa e non ho capito poi come tenerlo o, meglio, sono terrorizzata a metterlo in acqua :)
    Bellissima idea il pane con le goccette di cioccolata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, il lievito mantenuto in acqua è una pasta madre con idratazione al 42/45% che viene rinfrescato normalmente e poi, anzichè essere messo nel sacco, oppure nel barattolo (frigo), oppure ancora nel cestello coperto con canovaccio, viene letteralmente inserito in un recipiente d'acqua. Dopo 1 ora, se il lievito è in buone condizioni di salute, viene a galla. Si mantiene così. Siccome io panifico spesso, lo posso tenere a temperatura ambiente e lo rinfresco tutti i giorni. Togli l'eventuale crosta superiore e le parti che non restano a galla, in cui le cellule non hanno più attività fermentativa e poi strizzi bene la pasta, privandola dell'acqua in eccesso. A questo punto procedi con un nuovo rinfresco: farina in pari quantità del lievito che vuoi rinfrescare e circa 45% di idratazione. Puoi riporlo anche in frigorifero.
      Se hai dei dubbi, fammi sapere.
      Ciao

      Elimina
  4. e abbiamo avuto la stessa idea con il cioccolato questo mese io e te Tiziana!
    grazie cara!!!

    RispondiElimina