.

.

domenica 12 febbraio 2017

Bicchierini al gianduiotto con crumble di nocciole, mandorle e cacao








Oggi vi auguro la buona domenica con i bicchierini al gianduiotto che vi avevo già proposto ieri nel calice. E' un modo per salutarvi, sebbene la ricetta sia già stata scritta ed è anche, lo ammetto, un tentativo per "confezionare" delle porzioni più contenute di questo buonissimo dolce. In questi simpatici bicchierini infatti, non c'è pericolo di affogare letteralmente nel cioccolato! Il dolce è troppo buono e se la porzione è grande, la finirete comunque... pertanto in questi piccoli bicchierini concentreremo tutto il piacere di questo cioccolato, senza rischiare di esagerare con le dosi!
Vi riscrivo per comodità la ricetta.

La base della ricetta prende spunto da "Panna cotta al giandujotto" di Guido Castagna, tratta da Il Pasticcere #6.15. Ho modificato soltanto il biscotto e ho creato una sorta di crumble per la finitura del calice e per bilanciare la morbidezza del dessert.

Ingredienti per circa 15 porzioni
  • 250 g di gianduiotto 
  • 200 g di panna liquida
  • 85 g di latte fresco
  • 2 g di gelatina in fogli

Mettiamo il latte in un pentolino e lo portiamo a bollore.
Aggiungiamo la gelatina, precedentemente messa in ammollo in acqua fredda e poi strizzata. 
Nel frattempo facciamo fondere il cioccolato.
Uniamo il cioccolato fuso al latte (già emulsionato con la gelatina).
Mescoliamo bene e raggiungiamo la temperatura di 35°C.
Aggiungiamo la panna liquida ed emulsioniamo.
Versiamo in un bicchiere e lasciamo cristallizzare per almeno 3 ore.

Per il crumble
  • 50 g di burro morbido
  • 50 g di zucchero
  • 25 g di mandorle dolci tritate
  • 25 g di nocciole Piemonte tritate
  • 5 g di farina di cacao

Lavoriamo tutti questi ingredienti con le mani partendo da burro e zucchero e aggiungendo la farina per ultima. Sbricioliamo l'impasto su una teglia foderata con carta forno e cuociamo in forno a 160°C per 12 minuti. Lasciamo raffreddare e versiamo nei bicchieri.















1 commento: