.

.

sabato 28 gennaio 2017

Strudel di pere al miele di bosco e vaniglia con cioccolato fondente










Che io sia una persona che va in fissa quando qualcosa mi piace... è risaputo. 
In questi giorni e da quando sono tornata dal Trentino ho la fissazione per lo strudel. 

E allora strudel sia!

Ecco una versione nuova, senza nulla voler togliere alla meravigliosa ricetta originale e della trazione. Stamattina con la mia Giulia abbiamo impastato e preparato questo dolce ripieno di pere al miele di bosco e vaniglia e con due generose manciate di cioccolato al 70%.
E' buonissimo. Diverso dall'originale, con un particolarissimo sapore dato da questo abbinamento del dolce delle pere, del tocco di vaniglia e del miele di bosco, ricco di tutta la propria intensità.
Non è lo zucchero che sentiamo, bensì questa particolarissima nota che ci porta a spasso nei boschi. Assaggiamolo con gli occhi chiusi e senza parlare... 
Buon sabato amici
Tiziana


Ingredienti

Per la pasta (è la pasta per lo strudel, diversa dalla pasta frolla, dalla pasta sfoglia o dalla brisé):
  • 150 g di farina 00
  • 60 g di acqua
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale fino

Per la farcia:
  • 3 pere a pasta dura
  • 2 cucchiai di miele di bosco
  • 2 manciate di dischetti di cioccolato fondente al 70% (io ho usato quelli che normalmente si usano in pasticceria per essere fusi) oppure 100 g di stecca di cioccolato da ridurre a pezzetti 
  • mezzo baccello vuoto (già privato dei suoi semi) di vaniglia. Questo è un modo per ottimizzare l'uso della vaniglia naturale quando i semi contenuti al suo interno sono già stati usati per un'altra preparazione.

Per decorare:
  • zucchero a velo a piacimento
  • emulsione di 1 tuorlo, un cucchiaio e mezzo di latte e un pizzico di zucchero semolato per pennellare la superficie dello strudel prima di cuocerlo 

Tempo totale stimato: 1 ora e mezza.






Preparazione

Lavoriamo a mano o con la planetaria (usando il gancio) gli ingredienti della pasta per lo strudel e formiamo un panetto liscio e omogeneo. Copriamolo con pellicola alimentare e lasciamolo riposare in frigorifero per 30 minuti.
Dopo il riposo, stendiamo il panetto con il mattarello sul nostro piano di lavoro leggermente infarinato e ricaviamo una sfoglia sottile (pochi mm di spessore).

A parte facciamo caramellare gli spicchi di pere con il miele di bosco e mezzo baccello di vaniglia vuoto in una padella, sul fuoco basso, per qualche minuto. 
Ricordiamoci che, dopo aver usato il baccello in questo modo, possiamo ancora utilizzarlo e donargli nuova vita, facendolo per esempio essiccare e poi frullandolo con dello zucchero. In questo modo avremo dello zucchero vanigliato naturale da usare in un'altra ricetta.


Adagiamo le pere sulla sfoglia, aggiungiamo il cioccolato a pezzetti e uniamo i lembi della sfoglia in modo da sigillare lo strudel da tutti i lati. Lasciamo eventualmente la giunzione nascosta nella parte inferiore.

Spalmiamo l'emulsione di tuorlo-latte-zucchero con un pennello da cucina sulla superficie dello strudel e poi inforniamo a 170°C fino a doratura e fino a che la pasta sarà croccante (circa 40 minuti).

Sforniamo, lasciamo raffreddare e completiamo con una spolverata di zucchero a velo.














8 commenti:

  1. Avrei proprio voluto vedervi in cucina insieme...sono i momento più belli tra madre e figlia .-)
    Avete realizzato uno strudel sensazionale...buona domenica e golosa colazione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda.... c'era da morire dal ridere...
      Buona settimana Consu, ciao!

      Elimina
  2. Anche questa versione è super!
    Buona Domenica!

    RispondiElimina
  3. Anche io in queste settimane sto sfornando trecce e strudel di mele ... questa versione mi ispira un sacco; cioccolato e pere, figurati! Poi con miele di bosco ... devo cercarlo. Ottimo suggerimento

    RispondiElimina
  4. una versione di strudel favolosa!! taggata!

    RispondiElimina