.

.

martedì 22 novembre 2016

Ravioli di carne avvolti dalla Raspadura Lodigiana





Era avanzato un pò dell'arrosto di codino (vedi precedente articolo cliccando qui) e così ho "dovuto" impastare. Diciamo che è stato terapeutico, dopo la settimana di influenza. E' stato un pò come tornare alla normalità.







Ingredienti per 4 persone

Per la sfoglia
  • 150 g di farina di grano tenero tipo 0
  • 2 uova intere
  • un pizzico di sale (facoltativo)

Per il ripieno
  • vi consiglio di usare ciò che avete avanzato, come ho fatto io in questo caso con questo arrosto di codino di vitello. Io ho utilizzato circa 150 g di carne.
  • un goccio di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di noce moscata

Non ho usato l'uovo per il ripieno. Per me non è necessario e la carne si compatta bene ugualmente. Frullate tutto, fate delle palline di carne con le mani che userete per farcire i ravioli. Se volete, potete comunque frullare anche un uovo: la farcia sarà più compatta e il sapore più ricco e cremoso.

Per il condimento
  • qualche velo di formaggio Raspadura Lodigiana e olio extravergine di oliva

Preparate la pasta mettendo la farina nel classico modo "a fontana" e versando al centro le due uova e il sale. Lavorate le uova con una forchetta e incorporate gradualmente la farina, con movimenti dall'esterno verso l'interno. Formate un impasto sodo, liscio e omogeneo e poi lo coprite con pellicola alimentare, lasciandolo riposare 15/30 minuti. Io ripongo la pasta in frigorifero fino all'utilizzo.

Trascorso il tempo di riposo, infarinate leggermente il vostro piano di lavoro e stendete la pasta con un mattarello, fino ad uno spessore di pochi millimetri.
Ritagliate quindi tanti quadrati di pasta di circa 6 x 6 cm (oppure di altra forma e grandezza, a seconda del vostro gusto), sul centro dei quali adagerete la farcia di carne. 
Sovrapponete con altrettanti quadrati di pasta e ritagliate a misura con l'aiuto di uno stampino per ravioli.

Nel frattempo fate bollire l'acqua in una pentola capiente, salatela e cuoceteci i ravioli per un paio di minuti.
Scolateli delicatamente, quindi conditeli con un filo di olio extravergine di oliva e qualche velo di Raspadura adagiato sui ravioli.









Nessun commento:

Posta un commento