.

.

martedì 11 ottobre 2016

A spasso nel Lodigiano: la Turta de Casal














L'origine della Turta de Casal (Torta di Casale) si perde nella notte dei tempi, ma quel che è certo è che si tratta di una preparazione "povera" e da farsi a casa con pochi e semplici ingredienti: farina, burro e zucchero. 
Come spesso succede per le preparazioni antiche, anche questa ricetta non ha una grammatura precisa da rispettare, ma bisogna far riferimento a queste proporzioni: la farina deve essere il doppio rispetto al burro e il burro deve essere, a sua volta, il doppio rispetto allo zucchero. La difficoltà di questo dolce risiede nell'impastare a mano i tre ingredienti, senza aggiunta di uova o altri elementi leganti.
La torta viene anche guarnita con mele o pere.

Questo dolce viene tradizionalmente preparato in casa in occasione della sagra di San Bartolomeo (24 agosto). Parte degli impasti non consumati durante la sagra vengono ricoperti di mandorle e consumati la settimana successiva, durante la sagra dei Cappuccini.



Ingredienti per una tortiera circolare 
(diam. 24 cm)

200 g di farina di grano tenero tipo 00
100 g di burro morbido
50 g di zucchero semolato


Lavoriamo tutti gli ingredienti in un recipiente e formiamo un impasto omogeneo.
Stendiamo l'impasto in una teglia bassa antiaderente e cuociamo in forno a 170°C fino a doratura.




Fonte:
"A tavola nel lodigiano
Storia, cronaca ed attualità del prodotto tipico"
A cura di Angelo Stroppa
Edizione FrancoAngeli










2 commenti:

  1. Un dolce davvero semplice e rustico, che ricorda le torte antiche!! Ottimo farcito con le mele e anche con le mandorle!!
    Un bacione Tiziana!! Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Silvia! Grazie e felicissimo fine settimana a te :)

      Elimina