.

.

sabato 13 agosto 2016

Echi di agosto, programmi per settembre





Questa lontananza dalla mia cucina di campagna, dal mattarello, dai miei sacchi di farina, dal forno sempre acceso comincia a farsi sentire...
Sto prendendo appunti sulle infinite cose che vorrei fare, sulle ricette da inventare e quelle da provare e non basta un quaderno per scriverle tutte. Finirà come la scorsa estate? Quando vi elencavo le ricette dei pani francesi che vi avrei preparato e di tante altre ricette che avevo in mente? Speriamo di no... Mi sembra ieri; è passato invece un anno e credo di non aver trovato il tempo di fare nemmeno la metà di quelle cose. Staremo a vedere!
C'è una lista molto lunga di pani che vorrei fare; ci sono i dolci lievitati del bellissimo libro Cresci; ci sono i piatti della rassegna gastronomica lodigiana e i dolci antichi di questo territorio che vorrei riuscire a preparare unitamente ai racconti fotografici degli stessi luoghi, come ho iniziato a fare da qualche settimana a questa parte; c'è il bellissimo lavoro del Calendario del Cibo Italiano AIFB al quale spero di riuscire a contribuire maggiormente; c'è la grande pasticceria moderna dei nostri inimitabili maestri che intendo seguire maggiormente; ci sono le ricette delle colombe e dei panettoni di altri maestri pasticceri che non ho ancora provato; c'è anche la fotografia e poi ci sono i corsi di cucina e i racconti più o meno personali che vorrei scrivere sul blog, perchè il blog in fondo è giusto che sia anche così, altrimenti sarebbe una serissima e un pò noiosa enciclopedia.
Staremo a vedere...
Nel frattempo vado a cercare le stelle con Giulia e anche la felicità. Ciao!













2 commenti:

  1. Quanti programmi Tiziana!! Ti auguro di poterli mettere in pratica tutti!!
    Buon Agosto!!

    RispondiElimina
  2. Grazie carissima Silvia!
    Buon ferragosto!

    RispondiElimina