.

.

mercoledì 13 luglio 2016

Risotto al basilico toscano












Ingredienti
per 4 persone


  • 250 g di riso (io ho usato la varietà carnaroli del lodigiano)
  • 150 g di basilico toscano
  • acqua o brodo vegetale per cuocere
  • olio extravergine di oliva quanto basta per frullare il basilico e ottenere una salsa
  • sale fino quanto basta
  • qualche foglio di Raspadura lodigiana per decorare e mantecare a fine cottura del risotto. Se non vi piace o se siete vegani, potete anche non metterla. Il sapore cambierà certamente, ma è buonissimo comunque.


Preparazione
(meno di 20 minuti)



Prendiamo una casseruola e facciamo tostare il riso a secco, poi aggiungiamo acqua o brodo vegetale, un pizzico di sale e continuiamo la cottura per 10/15 minuti a fuoco medio. Saliamo anche a metà cottura e verso la fine e aggiungiamo acqua o brodo vegetale al bisogno.

Quando la cottura del risotto è quasi ultimata, frulliamo il basilico versando dell'olio evo a filo in quantità sufficiente per ottenere una salsa bella e liscia. Copriamo subito il bicchiere del frullatore o del mixer e lo mettiamo in un recipiente d'acciaio pieno di ghiaccio o in frigorifero, mentre spegniamo il fuoco e allontaniamo la casseruola dai fornelli.

Mantechiamo il risotto con la salsa al basilico, eventualmente anche con qualche velo di Raspadura come ho fatto io, quindi amalgamiamo bene il tutto e serviamo con un ciuffo di basilico e una rosellina di Raspadura lodigiana.










Il basilico toscano ha delle foglie molto grandi
dal colore verde smeraldo
e dalla forma simile alla lattuga.
Ha un aroma molto forte
che in parte richiama quello della menta.




4 commenti:

  1. Da te leggo tutto sempre con grande piacere ed interesse. :))
    Il riso al basilico non lo conoscevo. ^_^
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore cara Silvia
      Buona giornata anche a te :)

      Elimina
  2. Non ho mai pensato di impiegare il basilico in un risotto..da provare ^_^
    Grazie Tizi e felice we <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh allora te lo consiglio davvero, magari senza Raspadura!
      Grazie Consu e felicissimo weekend anche a te

      Elimina