.

.

martedì 19 luglio 2016

Pizza viola alla crema di crauti rossi













Chi avrebbe potuto prepararvi 
una pizza viola?

Per fortuna ho poco tempo ...
altrimenti non so cosa potrei combinare ...

Andiamo ad impastare!




Ingredienti e preparazione dell'impasto:

  • 500 g di farina "panettone" (ho voluto giocare con le mie farine e ho usato una farina forte, quella che uso solitamente per i grandi lievitati dolci) anzichè la mia farina abituale (tipo 1 macinata a pietra oppure farina integrale macinata a pietra)
  • 50 g di li.co.li. (lievito madre a coltura liquida, composto da pari quantità di farina-acqua-lievito)
  • 9 g di sale
  • 10 g di olio extravergine di oliva
  • 380 g di acqua



Impastiamo gli ingredienti aggiungendo il sale per ultimo. Lavoriamo a mano o con la planetaria avendo cura di versare metà acqua all'inizio, insieme alla farina e al lievito, e la restante acqua la versiamo poco alla volta, prima di unire anche l'olio e infine il sale.

Formiamo un bel panetto incordato, lo lasciamo riposare sul piano di lavoro per circa 30 minuti e poi lo mettiamo in un recipiente coperto, leggermente unto con olio evo, alla temperatura controllata di 26/28°C fino al raggiungimento del doppio del suo volume. 

A lievitazione ultimata, spostiamo il panetto sul piano di lavoro infarinato, lo stendiamo delicatamente con i polpastrelli delle dita e poi lo adagiamo sulla teglia da forno o sulla pietra refrattaria. Aggiungiamo un goccio di olio, facciamo lievitare ancora 20 minuti a temperatura ambiente e poi cuociamo nel forno preriscaldato a 230°C per circa 15 minuti (dipende dal forno).

Prima dell'ultimo minuto di cottura, aggiungiamo la crema di crauti rossi e la mozzarella.
Aggiungiamo delle foglioline di basilico fresco prima di servire.









Ingredienti per la crema di crauti:
  • crauti rossi (1 cavolo piccolo)
  • sale fino quanto basta
  • un goccio di olio extravergine di oliva


Tagliamo  sottilmente i crauti e li facciamo soffriggere in un goccio di olio.
Aggiungiamo brodo vegetale o acqua quanto basta per bagnare al bisogno e continuiamo la cottura per meno di un'ora.
Saliamo e frulliamo con un pò di acqua di cottura e un goccio di olio, fino ad ottenere una bella crema liscia e morbida. Regoliamoci con i liquidi mentre frulliamo.


Consiglio: in alternativa alla classica mozzarella, provate a farcire la pizza con dei veli di formaggio Raspadura, da adagiare sulla crema di crauti rossi.


Ogni tanto mi faccio prendere con ironia dalla Cucina Circolare e mi cimento in varie ricette, partendo da un unico ingrediente, come ho visto fare tante volte dal maestro Igles Corelli.
A breve, se la connessione internet non continua a farmi gli scherzi, sarà in arrivo un'altra preparazione tutta viola, per gli amenti di questo colore. Ciao!
















6 commenti:

  1. Sì, effettivamente è proprio strana!!!

    RispondiElimina
  2. Beh allora sto pronta, amo il viola e trovo questa pizza meravigliosa e deliziosa!! Brava Tiziana!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia!
      E' una pizza che sul web ha riscontrato pareri molto diversi. C'è chi l'ha amata, chi si è incuriosito e chi l'ha detestata... Io mi sono divertita e a casa è piaciuta molto a tutti.
      Un bacio e alla prossima

      Elimina
  3. Non ho mai pensato di fare la pizza con la farina panettone...mi hai proprio incuriosita! Io di solito uso la Petra3 e non mi ha mai delusa!
    Fantastica la farcia, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima anche la Petra 3. La usavo spesso anch'io.
      Grazie Consu :)

      Elimina