.

.

giovedì 19 maggio 2016

Giornata nazionale delle fragole nel Calendario del Cibo Italiano










In occasione della giornata nazionale delle fragole, promossa da AIFB sul Calendario del Cibo Italiano, vi propongo la confettura di fragole che avevo preparato l'anno scorso. 
Se volete leggere l'articolo di oggi scritto da Stefania Pigoni, cliccate qui per aprire direttamente la pagina del Calendario.
Felice giornata delle fragole!








Ingredienti:
  • fragole mature, lavate bene, pulite togliendo il ciuffo verde e le parti bianche, asciugate, tagliate a pezzetti e messe a marinare in un contenitore di vetro coperto con zucchero, succo di limone e le sue bucce lavate e tagliate, per un tempo variabile da 2 ore a 1 giorno.
  • Dopo aver pesato le fragole (già pulite), prendiamo una quantità di zucchero pari ad almeno metà del peso delle fragole.
  • Succo di 1 limone biologico grande e la sua buccia.


Preparazione:

Dopo la marinatura, eliminiamo le bucce di limone e versiamo il resto in una pentola capiente. Portiamo ad ebollizione a fuoco medio e poi, continuando a girare il composto, andiamo avanti con la cottura per circa 1 ora a fuoco basso.
Eliminiamo eventualmente la schiuma in eccesso con una schiumarola.
Decidiamo se usare un passino per filtrare la confettura o se lasciarla così. E' questione di gusti. Se passiamo la confettura, la rimettiamo filtrata sul fuoco basso e continuiamo ad addensare per 20/30 minuti. 
La confettura sarà pronta se, prendendola con un cucchiaio, rimarrà densa e non colerà nessuna goccia.
Per conservarla usiamo barattoli perfettamente sterilizzati e creiamo il sottovuoto.
Tenendola in un luogo fresco, asciutto, lontano da fonti di luce e all'interno di barattoli ben puliti e sterilizzati, si conserverà per circa 1 anno.

Per maggiori informazioni su conserve e marmellate e sull'igiene alimentare, cliccate su Sicurezza Alimentare nell'archivio del blog; troverete moltissime informazioni tratte dal corso Sale Pepe e Sicurezza promosso dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie e al quale ho partecipato grazie ad AIFB.



Se arrivati a questo punto voleste
spalmare la confettura 
su una bella fetta di pane
integrale fatto in casa,
 non avreste più nulla da desiderare...







4 commenti:

  1. Eh già, vuoi mettere la bontà di una buona confettura fatta in casa su una bella fetta di pane casareccio? La felicità

    RispondiElimina
  2. Davvero Terry!
    Ciao, felice giornata!

    RispondiElimina
  3. Quest' anno l'ho fatta anche io, uso proprio questo metodo, trovo che venga meravigliosa!!
    Un bacione Tiziana e buon we!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Ne sono felice :)
      Un caro abbraccio SIlvia :)

      Elimina