.

.

sabato 30 aprile 2016

Risotto mele e carote
















Ultimamente scrivo il mio blog con molta velocità e non riesco a soffermarmi abbastanza su molti aspetti a me cari, uno fra questi è la rubrica "In Cucina coi Bambini". Mi ero ripromessa di scriverla con periodicità fissa e di coccolarla come merita sia con ricette adatte ai bambini (come gusto e come difficoltà di esecuzione), che come spunto di conversazione con tutti voi sulle tematiche relative all'alimentazione nell'infanzia e all'importanza della cultura del cibo. 
Va bene ugualmente  quello che non siamo riusciti a fare oggi, lo faremo domani! Attaccherò un bel post-it gigante sul computer e mi riprometto di dedicarmi con più impegno a questa rubrica.

Oggi per rimanere un pò in tema, vi suggerisco un risotto gustosissimo e adatto ai bambini, al quale ho pensato qualche giorno fa. 
Non solo abbiamo degli ingredienti come la mela e la carota, che solitamente piacciono anche ai più piccoli, ma abbiamo tutta la freschezza e la bontà di questi due ingredienti che vengono proposti quasi a crudo, aiutando così a mantenere inalterate le loro proprietà nutritive.

Vi ho fatto una versione semplicissima e vegetariana, adatta ai gusti più esigenti in materia di salute e leggerezza oppure ai vegani e vi ho anche fatto una versione più corposa e con pochi grassi in più. 

Come sempre, solo a voi tocca la scelta di ciò che volete e potete mangiare per la vostra dieta personale.

Provate a farlo perchè è buonissimo!



Ingredienti per 2 persone:

  • 60/80 g di riso carnaroli o vialone nano a persona
  • un goccio di olio evo
  • sale fino quanto basta
  • qualche fogliolina di prezzemolo
  • brodo vegetale, acqua oppure un bicchiere di vino bianco
  • 1 mela e 1 carota lavate, pelate e frullate finemente
  • una noce di burro per mantecare (facoltativa)


Preparazione (circa 20 minuti in tutto):


Per quanto riguarda la versione più semplice e più leggera, dobbiamo mettere il riso a tostare con un goccio di olio extravergine di oliva in una padella o casseruola e poi continuiamo la cottura con del brodo vegetale o dell'acqua, bagnando al bisogno e salando con sale fino circa 3 volte durante la cottura (dopo la tostatura, a metà cottura e verso la fine) e assaggiando per controllare la sapidità.

Quando mancano un paio di minuti al termine della cottura del risotto, aggiungiamo la carota e la mela frullate finemente.
Spegniamo il fornello, allontaniamo la casseruola e aggiungiamo un goccio di olio e qualche voglia di prezzemolo fresco.

Per quanto riguarda invece la versione più "corposa", propongo di aggiungere un classico bicchiere di vino bianco dopo la tostatura del riso e di mantecare il tutto, a cottura ultimata e a fuoco spento, con una noce di buon burro e con una grattugiata di parmigiano oppure grana.


In entrambe le versioni è possibile insaporire maggiormente il piatto, tostando il riso con olio e mezzo scalogno.



































2 commenti:

  1. Abbino spesso carote e mele nei piatti salati ma in risotto non ho mai provato..mi hai dato proprio un ottimo spunto :-)

    RispondiElimina
  2. Amo la frutta nei salati, hai preparato un ottimo risottino !

    RispondiElimina