.

.

lunedì 21 marzo 2016

Radicchio mandorle e mele in sfoglia










Ormai sapete tutto di come sono nate queste pietanze basate sulla composta di radicchio-mele-mandorle... Dopo i "Tortelli", la "Frittata" e la "Pizza" farciti con questo gustosissimo abbinamento, ecco le fantasie di sfoglia.
Quanto mi piace questo radicchio con le mele e le mandorle! E come mi piace l'idea di aver fatto tutti questi piatti con una piccola farcia.
Ecco il riassunto delle puntate precedenti... 
Ho preparato una composta con 1 radicchio, 2 mele e una manciata di mandorle e ho fatto 4 ricette per 3/4 persone. Ecco nel dettaglio gli ingredienti e il procedimento. 
Cliccando sui link in alto in grassetto, potete aprire i post precedenti.



  • 1 radicchio trevigiano
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico di Modena
  • 50 g di mandorle da tritare, senza ridurle in farina
  • 2 mele rosse
  • 1 goccio di olio evo
  • 1 rotolo di sfoglia rettangolare (questa volta l'ho comprata e ammetto di non averla preparata in casa, come faccio solitamente)












Tritiamo la cipolla e la facciamo stufare con l'olio in una padella molto capiente.
Aggiungiamo il radicchio, lavato e tagliato grossolanamente e le mele anch'esse lavate e tagliate a pezzettoni irregolari, lasciando la buccia.
Tagliamo grossolanamente perchè andrà tutto frullato successivamente.
Facciamo cuocere per qualche minuto a fiamma bassa, sfumiamo con l'aceto e cuociamo ancora brevemente facendo attenzione a spegnere il fuoco quando c'è ancora un pò di liquido di cottura nella padella, perchè questo servirà per frullare bene il tutto, senza dover aggiungere olio.
Frulliamo prima le mandorle e poi aggiungiamo gli elementi cotti nel frullatore per frullare tutto insieme e per creare una composta.
Io ho utilizzato questa farcia per creare 4 ricette differenti. Non vi ho indicato una grammatura inferiore e sufficiente solo per questa fantasia di sfoglia perchè ho preferito cucinare tutto il radicchio per una questione di conservabilità del prodotto. Se non volete cucinare tutte le altre ricette che vi sto proponendo, potete gustarvi questa composta anche al cucchiaio o come accompagnamento ad altre vostre pietanze, o magari spalmata su dei crostini. E' davvero ottima.













A questo punto prendiamo la sfoglia e diamo spazio alla nostra fantasia. Tagliatela a forma di quadratini 4x4 cm se volete fare dei fagottini (come nella prima foto in alto) da riempire con la farcia, oppure a forma rettangolare per fare delle caramelle... Adesso l'unica regola è: divertirsi e sbizzarrirsi.
Un consiglio: se scegliete i fagottini, fate una piccola parte in alto per l'arricciatura e lasciate la base più grande e più pesante perchè, facendo invece il contrario, la parte arricciata crollerebbe durante la cottura.
Finiamo la formatura, cuociamo su una teglia foderata con carta forno a 200°C fino a doratura. La durata dipende dalle pezzature. Io ci ho messo circa 20 minuti.












4 commenti:

  1. Golosissima proposta Tizi, come anche tutte le precedenti :-) Hai valorizzato al massimo questa deliziosa ed insolita composta :-)
    Buon inizio settimana e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta Consu, grazie!
      Buona settimana anche a te :))))

      Elimina
  2. Deliziosi!! Hai davvero spaziato con questa farcia, la devo provare assolutamente e in questi bocconcini la vedo semplicemente una meraviglia!! Un abbraccio carissima!!

    RispondiElimina
  3. Ti confesso che sto preparando il risotto.... con lo stesso abbinamento. Altro che cucina cirrrrcolareeee, vincerò il premio noiosità eh eh
    Un abbraccio a te carissima Silvia e buon mercoledì

    RispondiElimina