.

.

lunedì 29 febbraio 2016

Settimana delle Zuppe e Minestroni nel Calendario del Cibo Italiano




Oggi si inaugura la Settimana delle Zuppe e Minestroni nel Calendario del Cibo Italiano dell'Associazione Italiana Food Blogger.
La madrina è Giorgia Pasqualotto e il suo articolo è sul sito AIFB, al quale potete accedere cliccando qui.

Per contribuire anch'io a questa gustosa e nutriente settimana, ho pensato di riproporre la mia Zuppa alla Lucchese.

Buona settimana a tutti.







Ingredienti
 (per 6 persone):

  • circa 500 g di piselli verdi, orzo, farro, fagioli dall'occhio, lenticchie rosse e verdi, fave, fagioli verdi azuchi. Le quantità di ognuno degli ingredienti sono variabili. Cercate magari di fare dosi abbastanza uguali per ognuno.
  • Olio evo q.b. per condire alla fine e in base al gusto.
  • Sale grosso q.b. per salare l'acqua di cottura verso la fine.
  • 1 spicchio d'aglio.
  • 1 rametto di rosmarino e/o altri aromi in base al gusto come per esempio maggiorana e salvia.
  • polpa di pomodoro q.b. per condire e insaporire.

Dobbiamo cuocere la zuppa con circa 2 litri abbondanti di acqua, massimo 2 litri e mezzo, in modo che nel tempo necessario per la cottura (1 ora abbondante) e dopo il successivo riposo di almeno 30', non rimanga troppa acqua in eccesso, né si riduca più del dovuto creando una consistenza troppo solida.


Preparazione
(12 ore di ammollo + 
1 ora e mezza tra cottura e riposo):

  1. Laviamo bene sotto l'acqua corrente i legumi e i cereali.
  2. Mettiamo in ammollo nell'acqua per 12 ore, se abbiamo acquistato dei prodotti decorticati (più integrali); se invece abbiamo acquistato dei prodotti perlati (ai quali è stato tolto il rivestimento), allora possiamo lavarli e cuocerli direttamente in minor tempo.
  3. Mettiamo gli ingredienti in una pentola capiente contenete 2 litri e mezzo di acqua e cuociamo a fuoco lento per 1 ora abbondante. Saliamo verso fine cottura e poi togliamo dal fuoco e lasciamo riposare per circa 20/30', aggiungendo un giro d'olio evo.
  4. Io ho aggiunto anche la polpa di pomodoro a fine cottura.


Ho preparato la zuppa in due versioni: la prima, molto semplice, uguale al procedimento appena descritto; la seconda l'ho preparata invece facendo dapprima un fondo di cottura con soffritto di cipolla, cotica, maggiorana, salvia, pomodoro e aglio. La seconda versione è molto più saporita.







7 commenti:

  1. Mi piacciono queste iniziative e anche questa zuppa. :)
    Una domanda, 2,5 l di acqua sono per quanti legumi? Se di ogni ingrediente consigli dosi uguali, come mai parti da 500 g di piselli? Mi sa che non ho capito. :((

    RispondiElimina
  2. Adoro tutte queste zuppe, anche se devo sempre omettere i fagioli!!!

    RispondiElimina
  3. Bella ricetta Tiziana, la zuppa lucchese è davvero buona! Grazie per aver partecipato alla settimana dedicata a Zuppe&Minestroni :)

    RispondiElimina