.

.

venerdì 18 settembre 2015

Crostata con confettura di fichi e funghetti di frolla



Il buon fine settimana ve lo auguro con questa crostata di confettura di fichi e qualche funghetto di pasta frolla. 
La crostata è una delle torte che preferisco: è abbastanza semplice da fare; la preparazione non è troppo lunga; è la giusta via di mezzo tra la torta di casa e la torta che vola verso la pasticceria più raffinata; è la coccola famigliare vestita per la festa. 
Con la base di pasta frolla si possono fare magie: da una semplice crostata con confettura alle torte molto più elaborate e ricercare.
Oggi facciamo qualcosa di semplice e buonissimo e facciamo divertire i bambini insegnando loro la stagionalità dei prodotti: con la confettura abbiamo l'utilizzo dei fichi del precedente mese di agosto, mentre con lo stampo per questi simpatici biscotti abbiamo il richiamo ai funghi di questo periodo.




Io ho preparato la frolla ieri sera e l'ho lasciata in frigorifero a riposare tutta la notte e tutta la mattinata. Se potete farlo anche voi, otterrete sicuramente risultati maggiori.
La ricetta è quella alla quale sono maggiormente affezionata, ossia quella del maestro L. Montersino. 
Con la stessa pasta ho riempito una tortiera per crostate del diametro di 28 cm e ho fatto una ventina di biscotti, che in parte mi sono serviti per decorare la torta.
Per quanto riguarda invece la farcitura, avevo precedentemente preparato una confettura di fichi.

Ingredienti confettura:
  • 2 kg di fichi (per avere circa 4 vasetti di confettura)
  • 500/600 g di zucchero
  • 1 limone 

Preparazione confettura:
  1. Laviamo i fichi, togliamo la buccia e li tagliamo in 4 spicchi.
  2. Facciamo macerare i fichi per circa 1 ora in un recipiente contenente il succo e la scorza grattugiata del limone.
  3. Spostiamo tutto in una casseruola, aggiungiamo lo zucchero e accendiamo il fuoco. Continuiamo la cottura a fuoco basso  e mescolando di tanto in tanto (aggiungendo poca acqua se dovesse risultare necessario) e terminiamo la cottura quando la confettura avrà raggiunto una consistenza abbastanza densa. Facciamo la prova del cucchiaio: se la confettura è pronta, rimane attaccata al cucchiaio.
  4. Versiamo la confettura all'interno di vasetti sterilizzati, procediamo a sterilizzarli nuovamente e a creare il sottovuoto mettendoli in una casseruola piena d'acqua (in modo da coprire interamente i vasetti) e facciamo sobollire per circa 15'.
  5. Conserviamo in un luogo asciutto e fresco fino a 6 mesi. Quando verranno aperti, dovranno invece essere conservati in frigorifero e consumati entro 2 o 3 giorni.





Ingredienti pasta frolla:

  • 500 g di farina petra per frolla
  • 80 g di tuorlo d'uovo
  • 1 pizzico di sale
  • la scorza grattugiata di 1 limone 
  • 200 g di zucchero
  • 300 g di burro

Preparazione pasta frolla:

  1. Mettiamo la farina setacciata nel classico modo a "fontana".
  2. Versiamo al centro lo zucchero (anche al velo) e i tuorli cominciando a lavorarli.
  3. Versiamo il burro a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti (se lavoriamo a mano), mentre usiamo un burro freddo se usiamo impastatrici che scaldano molto. Uniamo anche il sale, la scorza grattugiata del limone ed eventualmente i semi di vaniglia.
  4. Lavoriamo il composto fino a sabbiarlo.
  5. Impastiamo ancora velocemente fino a compattare il tutto.
  6. Avvolgiamo il panetto con la pellicola trasparente e lo mettiamo in frigorifero a riposare per almeno 30'. Io solitamente preparo la frolla il giorno prima e la lascio riposare in frigorifero tutta la notte prima di cuocerla. 
  7. Dopo aver fatto il riposo in frigorifero, bisogna lavorarla sul tavolo di lavoro leggermente infarinato per darle plasticità. Si stende con il matterello (magari mettendo due fogli di carta forno sotto e sopra per evitare di usare altra farina) e le si da la forma desiderata oppure la si mette nelle tortiere e negli stampi che abbiamo deciso di utilizzare. A questo punto sarebbe bene rimetterla in abbattitore oppure in frigorifero per 30' prima di cuocerla.
  8. Preriscaldiamo il forno a 170° e bucherelliamo il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta.
  9. Cuociamo alla stessa temperatura in modalità statica per circa 30'. 
  10. Lasciamo raffreddare e farciamo con la confettura, i frollini a forma di fungo ed eventualmente anche con una spolverata di zucchero a velo.



12 commenti:

  1. CHE GOLOSA, DAVVERO OTTIMA, MI PIACCIONO TUTTI QUEI BISCOTTINI FUNGHETTI SOPRA, TROPPO BELLO GIOCARE A BISCOTTARE CON I NOSTRI CUCCIOLI!!!!BUONA DOMENICA BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabry, grazie. Vero che sono simpatici? E' vero, è troppo bello con i bambini.
      Buona domenica anche a te.
      Tiziana

      Elimina
  2. Buona ed invitante la tua ricetta, se ho ben capito non fai cuocere la marmellata con la crostata... ma la stendi a cottura terminata, giusto? Devo provare per me è una novità, cosi come lo è il fatto di lasciare l'impasto una notte intera nel frigo...
    Non si finisce mai di imparare!!! Però la marmellata e la sterilizzazione dei barattoli,la facciamo allo stesso modo.... solo che io ho usato un po meno zucchero...
    Buon f.s.
    Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia, grazie!
      Sì, è una marmellata fresca. Puoi fare in entrambi i modi, ma cuocendola si secca e si asciuga tanto.
      Se lo lasci in frigorifero, migliora tanto e poi bisognerebbe rimetterla in frigorifero anche dopo aver foderato la tortiera, prima di andare in cottura.
      Sì, la sterilizzazione mi sa che è uguale per tutti ;)
      Lo zucchero ti confesso che lo vario anch'io, a seconda del gusto e delle volte... Qui ho lasciato un'indicazione classica e l'ultima grammatura usata per fare questa confettura, ma mi è capitato più volte, sia per sperimentare che per una questione di gusto, di diminuire le quantità. Non essendo io un'amante del troppo dolce, devo ammettere che l'avevo gradita molto anche con meno zucchero.
      Grazie dei tuoi commenti costruttivi e interessati.
      Buon fine settimana anche a te e a presto.
      Tiziana

      Elimina
  3. Che buona la confettura di fichi, ogni tanto la compro perché per farla non conviene comprare i fichi. Al dire quest'anno non ho fatto in tempo a comprarli e non riesco tutt'ora a trovarli, nonostante vedo in giro parecchi che postano ricette con questo frutto gustoso. Golosa anche la tua crostata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che hai una confettura in cui sai cos'hai messo dentro e come è stata realizzata.
      Io faccio sempre poche quantità di confettura, quelle che mi servono per preparare qualche dolce e per fare qualche colazione e anche un po' per il gusto di farle. Grazie anche per la crostata Andrea.
      Ciao, a presto e buon fine settimana.
      Tiziana

      Elimina
  4. Ottima Tiziana!! Io quest' anno ho fatto un sacco di confetture ma non quella di fichi, i suoceri meli hanno dati ma ho preferito mangiarmeli, non sono arrivati ad essere marmellata!!
    La frolla di Montersino è davvero perfetta, anche secondo me è la migliore!!
    Buona Domenica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E hai fatto bene!!!
      Anch'io adoro questa frolla. Non si sbaglia mai con questa ;)
      Ciao carissima Silvia, buona settimana e buona giornata
      Tiziana

      Elimina
  5. Mmmmm che buona Tiziana!
    Ma non vale! Ho finito proprio in questi giorni la confettura di fichi preparata da mio cognato!
    Dovrò andare a "scroccarne" un altro vasetto!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh...
      Un caro abbraccio Maria e buona settimana
      Tiziana

      Elimina
  6. Mamma mia che incanto!!!!!! Tu sei semplicemente geniale!!!! Non vedo l'ora di trovare un po' di tempo e di provare a farla anche io!!!!
    Grazie per questa meravigliosa idea dei funghetti!!!
    Felice giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' divertente con i funghetti, vero?
      Grazie Cristina
      Ciao e buona serata.
      Tiziana

      Elimina