.

.

sabato 4 luglio 2015

Pane con farina di piselli germinati


Vi avevo parlato tempo fa della farina di piselli germinati e vi avevo fatto una pagnotta (clicca qui per la ricetta) facendovi assaporare tutto quel sapore così particolare. 
Oggi ho fatto un altro pane, un po' più grande, con la stessa quantità di germinati e di acqua (70%), meno lievito e meno sale.
Ho fatto una lievitazione a temperatura ambiente senza il riposo in frigorifero come avevo invece fatto la volta precedente e ho fatto anche l'autolisi di 30 minuti con farine e il 60% di acqua.


Riepilogo ingredienti:
  • 700 g di farina di grano tenero tipo 1 macinata a pietra
  • 100 g di farina di piselli germinati
  • 9 g di sale
  • 30 g di lievito madre (ho usato il mio lievito mantenuto in acqua a temperatura ambiente e rinfrescato tutti i giorni)
  • circa 500 g di acqua


Per la preparazione di quest'altro pane trovate le indicazioni cliccando qui e facendo solo attenzione a quanto indicato sopra ossia 30 minuti di autolisi di farine e acqua e la lievitazione diretta senza riposo in frigorifero. Per tutto il resto, le modalità di preparazione rimangono invariate.


Buon fine settimana a tutti



Un lievito madre in salute
non genera mai pani
con retrogusto acido


10 commenti:

  1. Mi stupisci sempre di più Tiziana!! Un prodotto davvero innovativo, buon fine settimana, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gabriella!
      Ho conosciuto questi germinati di farina di piselli durante l'ultimo corso di panificazione e lievito madre. Mi hanno insegnato ad usarli persone competenti e molto brave e devo ammettere che il pane ha un sapore eccezionale.
      Il grazie lo giro ai miei maestri ;) :)
      Ciao dolcissima Gabry, buona giornata e felice fine settimana
      Tiziana

      Elimina
  2. Mi incuriosisce molto.il fatto di tenere il lievito madre in acqua e rinfrescarlo tutti i gioni, mi sorge una domanda ma poi non hai un esubero di pasta madre?
    I tuoi pani sono uno spettacolo, io rimango sempre affascinata! Io di retrogusto di acido ne so qualcosa, per fortuna che mi sono accorta in tempo, e grazie ai tuoi consigli il mio Giulio Cesare sta bene!
    Bravissima amica mia, ti auguro uno splendido week end!
    Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura e grazie a te di aver voluto condividere con me le problematiche del lievito.
      L'esubero? C'è sempre anche con il licoli e con il lievito solido, nonostante io panifichi spesso, ma per me non è mai stato un problema.
      L'esubero è il normale "scarto" che ha ogni essere vivente nel suo metabolismo e il lievito non fa eccezione. Lo butto via senza rimorsi.
      Ad ogni modo con il lievito in acqua, pur avendo un prodotto migliore e quasi mai acido, si ha anche molto scarto. Le cellule morte precipitano sul fondo della bacinella e devono essere buttate via. La parte buona si rinfresca, una volta tolta la crosta esterna. In realtà con questo metodo si ha moltissimo scarto, più che esubero. Bisogna infatti fare dei panetti più grandi e non soltanto di 1 etto, come si fa spesso a livello casalingo, altrimenti si rischia di "perdere" il prodotto.
      Auguro anche a te una splendida domenica!
      Notte cara Laura,
      Tiziana

      Elimina
  3. Questa farina di piselli proprio mi manca.... vado alla ricerca, adoro fare il pane, grazie Tiziana!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava speedy, vedrai che ti piacerà! Ciao cara e buona domenica!
      Tiziana

      Elimina
  4. Vorrei provare, lo farò appena possibile, finora ho solo sperimentato piselli lessati e passati, inserendoli nell'impasto durante la lavorazione. Come anche ceci e fagioli, sempre lessati. Ho pubblicato poco di questi miei esperimenti, litigo sempre col tempo! Grazie per tutte le novità che condividi con noi :) :*
    Un bacione
    Maria Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Maria Teresa di essere passata a trovarmi e di leggermi. So quanto sia difficile trovare il tempo pertanto lo apprezzo moltissimo.
      Chissà cosa inventerai se proverai anche tu questi germinati. Sono sicura che ti piacerebbero!
      Io non li mollo più e li uso ovunque. Nel blog sono presenti salse, sughi, panature ... con questi prodotti.
      Grazie ancora e un abbraccio
      Tiziana

      Elimina
  5. Favoloso Tiziana!! Appena riprendo in mano le redini del mio forno ho una serie di cose da provare che la metà basta e nell' elenco ci sono anche questi germinati!!
    Grazie ancora per avermeli fatti conoscere!!
    Buona Domenica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Grazieeeee
      Che bello!!! Grazie a te ;)
      Buona serata e buon caldo :)

      Elimina