.

.

lunedì 20 aprile 2015

Panini ricotta marmellata uvetta e semi di papavero



Avevo già pasticciato e sperimentato con la ricotta un po' di tempo fa (clicca qui per la ricetta del pane con ricotta e ananas) così la settimana scorsa, dovendo svuotare il frigorifero prima di assentarmi per un po' di tempo, ho deciso di mettere ancora le mani in pasta con tutta la ricotta che avevo e di provare a fare degli altri panini.
Se vi piace l'idea e se siete curiosi, trovate già altri pani e torte alla ricotta nel mio archivio e come vi descrivevo durante i miei precedenti pasticci, il pane con la ricotta è sorprendentemente morbido.
Ho usato come sempre il lievito madre (questa volta il mio li.co.li) e, pensando ad un pane per tutte le ore della giornata e soprattutto per la colazione, ho riproposto ancora l'idea della marmellata nell'impasto.
Sto anche continuando i miei esperimenti con i bricks di petraviva: sono eccezionali. Vi lascio immaginare l'emozione ogni volta che aggiungo, cambio, miscelo cercando nuovi sapori e fragranze con questi magnifici germinati.
Ho sfornato così dei panini piccoli e tondi che hanno tutto il profumo e i sapori dell'uvetta, della marmellata, dei semi di papavero, dei germinati cerealè, delle buonissime farine usate, della ricotta e del lievito madre.
Li ho fatti giovedì scorso e li ho portati via con me per tutto il weekend. Stamattina erano ancora morbidi e quasi come appena sfornati. Mi credete?





Ecco gli ingredienti:
  • 200 gr. di farina integrale macinata a pietra  
  • 300 gr. di farina di tipo 1 macinata a pietra
  • 250 gr. di ricotta (è proprio tanta)
  • 3 cucchiai di marmellata di albicocche
  • 100 gr. di lievito madre rinfrescato ogni giorno
  • 10 gr. di sale
  • 2 manciate di semi di papavero
  • 150 gr. di acqua (se serve, aggiungetene)
  • 3 cucchiai di bricks cerealè 





Per quanto riguarda l'impasto ho messo farina, lievito e un po' di acqua nella planetaria cominciando ad impastare col gancio a bassa velocità.
Ho continuato ad impastare unendo 3 cucchiai di Cerealè, la restante acqua e poi la ricotta e la marmellata lavorando sempre a bassa velocità.
Ho unito il sale e l'ho fatto assorbire e per ultimi ho unito uvetta (fatta rinvenire nell'acqua calda e poi fatta asciugare) e i semi di papavero, lavorando ancora per circa 1'.
Ho fatto raffreddare e puntare l'impasto sul piano di lavoro per un'oretta e poi l'ho messo in un cestino di lievitazione coperto con pellicola.
Dovevo partire e avevo poco tempo quindi ho impastato e ho fatto una lievitazione a temperatura ambiente senza riposo in frigorifero. A lievitazione avvenuta ho fatto le pezzature di uguale dimensione e ho formato tante palline. Le ho quindi "pirlate" e fatte lievitare sulla teglia da forno foderata con carta forno. 
Prima di infornare ho fatto un taglio a croce con la lametta e ho preriscaldato il forno a 220°.
Ho cotto a 200°, modalità ventilata, fino al raggiungimento di 92° al cuore (circa 25' con il mio forno). 

Ancora una volta abbiamo un pane speciale ossia arricchito da tanti ingredienti come la ricotta, la marmellata, i semi e l'uvetta, ma pur sempre pane e non panbrioche come preferisco io.


A voi la scelta: pane o panbrioche?

Con questo pane partecipo a Panissimo, 
evento creato da Barbara (www.myitaliansmorgasbord.com)  
ospitato questo mese da I pasticci di Terry

 

Partecipo inoltre alla raccolta della gemella polacca


12 commenti:

  1. Tutti e due!!! Sono diversi ma deliziosi entrambi!! Io adoro i pani dolci quindi questi sono davvero da provare!! Brava!
    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia! Anche a me piace addolcire e pasticciare con il pane, senza necessariamente fare un panbioche.
      Grazie ancora e buona giornata anche a te!
      Tiziana

      Elimina
  2. Proprio stamani mi sono svegliata con l'idea di panificare con la ricotta ^_^ E poi arrivi tu.
    Splendida tesoro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh... se ti posso dare un consiglio, abbonda! Dopo giorni i panini sembrano appena sfornati. Vero che non è solo merito della ricotta, ma anche del lievito, però..
      Grazie mille Erica
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Immagino il profumo di queste meraviglie. . . mi hai fatto venir voglia di mettere le mani in pasta ^_^
    Bravissima !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai tuffa le mani nelle tue farina ;)
      Grazie Mariagrazia
      Ciao
      Tiziana

      Elimina
  4. oggi si va di ricotta eh, anch'io ho preparato il pane con la ricotta, un po' meno ricco del tuo!!!!!Bravissima!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vengo a vederlo, sarà buonissimo come sempre
      Baci
      Tiziana

      Elimina
  5. Buenísimos estos panecillos ¡¡¡ tiene una combinación de ingredientes muy ricos, tiene que estar fantasticos.
    Un beso.

    RispondiElimina
  6. Golosissimo abbinamento x una colazione da 10 e lode ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo, detto da te....!
      Notte :)
      Tiziana

      Elimina