.

.

lunedì 26 gennaio 2015

Torta con ricotta, uvetta, mele e semi di papavero



Oggi ho ancora la bischerella Giulia in cucina, che si diverte sempre di più a conoscere gli ingredienti, a sentirne i profumi e le consistenze e a mescolarli insieme.

Conoscete i semi di papavero? Io li ho già utilizzati in varie preparazioni presenti sul blog. Sono molto utilizzati nei prodotti da forno, io infatti li aggiungo spesso agli impasti del pane e sono ricchi di calcio e vitamina E, oltre ad essere preziosi per la cura del sonno, contro ansia e stress e aiutano anche ad abbassare il colesterolo.

In questa torta abbiamo impastato una bella manciata di semi di papavero insieme agli altri ingredienti e un'altra manciata l'abbiamo messa sulla torta prima di cuocerla in forno.
L'abbinamento dei semi con l'uvetta (anch'esso già provato in uno dei miei pani di un po' di tempo fa) e con la mela è davvero buono.
Per quanto riguarda gli altri ingredienti, oggi abbiamo lavorato con una farina speciale, la farina di tipo 1 di grani teneri antichi della provincia di Parma e il risultato per me è ottimo. Solitamente si usano farine 00, ma devo dire che tutte le volte che ho utilizzato le farine di tipo 1 macinate a pietra per fare delle classiche torte, mi sono trovata benissimo.
Abbiamo abbondato ancora di ricotta, con grande soddisfazione e abbiamo sciolto lo zucchero in un bicchiere d'acqua, prima di lavorarlo con le uova, per avere un composto più sano.




Ingredienti:

  • spicchi di 1 mela lavati e messi in ammollo nel succo di frutta e in un goccio di succo di  limone
  • 200 gr. di uvetta sultanina lavata, fatta rinvenire in ammollo nel succo di frutta misto (va bene anche l'acqua) e poi asciugata con un canovaccio pulito
  • 2 manciate di semi di papavero
  • 200 gr. di ricotta
  • 200 gr. di zucchero
  • 1 bicchiere di acqua
  • 2 uova
  • 80 gr. di burro (82% m.g.)
  • 200 gr. di farina tipo 1 di grani teneri antichi
  • una noce di burro per imburrare la tortiera
  • farina di supporto per spolverare la tortiera dopo averla imburrata
  • 1 bicchiere di latte
  • 10 gr. di maizena
  • 8 gr. di lievito in polvere per dolci
  • la scorza di un limone biologico grattugiata 
  • una spolverata di zucchero a velo vanigliato dopo la cottura


Divertiamoci così:



  1. In un recipiente mettiamo due uova intere e lo zucchero sciolto in un bicchiere d'acqua e lavoriamo tutto con le fruste.
  2. In un'altra boule mettiamo la farina, la maizena, il lievito setacciati e amalgamiamo. Uniamo la ricotta, l'uvetta, una manciata di semi di papavero, la scorza del limone e lavoriamo tutto. 
  3. Uniamo i composti delle due boule e mescoliamo tutto. Aggiungiamo anche del latte a filo, continuando a mescolare, in quantità sufficiente per creare un bel composto morbido e non liquido. Uniamo per ultimo anche il burro fuso e amalgamiamo per bene. Terminiamo decorando con spicchi di mela e una manciata di semi di papavero.
  4. Imburriamo una tortiera da 28 cm., spolveriamo con poca farina e versiamo il composto, mentre preriscaldiamo il forno a 180°.
  5. Cuociamo alla stessa temperatura per 10' e poi abbassiamo la temperatura a 150/160° fino a fine cottura. La torta sarà pronta quando apparirà dorata e, inserendo uno stecchetto di legno questo risulterà asciutto.



15 commenti:

  1. Ma certo che conosco i semi di papavero! Nei dolci sono spettacolari, ma anche nelle preparazioni salate.
    Mi segno la tua torta, presto riavrò il mio forno!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ero certa Any!
      Evviva il forno!!!
      Buona giornata
      Tiziana

      Elimina
  2. aadoro i dolci con la ricotta e tutti quei semini me la rendono ancor più intrigante!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch'io Alice
      Ciaoooo e grazie
      Tiziana

      Elimina
  3. Tiziana, adoro questa torta è bellissima, brava Giulia e brava te sei una mamma meravigliosa, fortunati i tuoi cuccioli!
    bravissimeeeeee!!!
    Un abbraccio Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanti complimenti, grazie!
      Buona giornata Laura ♡♡♡

      Elimina
  4. Tiziana, adoro questa torta è bellissima, brava Giulia e brava te sei una mamma meravigliosa, fortunati i tuoi cuccioli!
    bravissimeeeeee!!!
    Un abbraccio Laura♡♡♡

    RispondiElimina
  5. UN COMPOSTO MOLTO PARTICOLARE, M'INCURIOSISCE MOLTO LA TUA TORTA, BRAVISSIMA!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  6. Mi pièce leggere le tue ricette perche hanno sempre l'ingrediente che fa la differenza!
    Io non ho mai usato i semi di papavero ma devo provarli!
    Grazie per la ricetta ed un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ingrediente strano ;) Una specie di intruso...
      Grazie a te Maria e ciao
      Tiziana

      Elimina
  7. E' giusto che i cuccioli condividano con noi la cucina, almeno si rendono conto che gli ingredienti hanno ognuno un suo gusto ed un suo sapore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi imparano un sacco di cose, si motivano, si concentrano... si divertono un sacco!
      Ciao Mila

      Elimina
  8. Debe estar riquísimo. El resultado es fantástico. Molte grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias a ti Emma!
      que tengas una buena noche

      Elimina