.

.

mercoledì 26 novembre 2014

Pane aglio e funghi porcini con miele di bosco



Ciao amici,
dopo 14 ore di riposo in frigorifero ho messo a lievitare a temperatura ambiente questo impasto di farina, lievito madre, 65% di idratazione, funghi porcini essiccati, aglio e miele di bosco.

Come sempre quando sforno questo tipo di pane arricchito e particolare, non so immaginare il vostro riscontro. Aglio e funghi sono fantastici insieme e questa nota particolare data dal miele di bosco incornicia tutto nel suo giusto contesto. Posso dirvi che è un pane profumatissimo, dal sapore intenso che rimane nel palato e che a me e alla mia famiglia piace moltissimo. Se abbinato con i giusti piatti, colora e arricchisce ancor di più il vostro pasto. Noi lo abbiamo accompagnato ad un buon risotto allo zafferano e non mancava nemmeno la polenta...

Voi cosa ne dite?
Io comincio a lasciarvi di seguito gli ingredienti per 4 ciabatte:
  • 300 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 195 gr. di acqua
  • 40 gr. di lievito madre in crema, li.co.li. , rinfrescato ogni 24 ore
  • 30 gr. di funghi essiccati
  • 1 spicchio d'aglio tagliato a pezzettini
  • 5,5 gr. di sale
  • 1 cucchiaino scarso di miele di bosco

Per il procedimento, ecco i vari passaggi:
  • Impastiamo farina, lievito e acqua.
  • Aggiungiamo il miele continuando ad impastare.
  • Quando l'impasto è ben incordato, aggiuntiamo il sale e continuiamo ad impastare.
  • Per ultimi aggiungiamo i funghi e l'aglio.
  • Preleviamo l'impasto dalla planetaria, o dalla ciotola se abbiamo impastato a mano, e lo mettiamo sul piano di lavoro infarinato. Lo lavoriamo un po' con le mani e formiamo una palla che dobbiamo lasciare lievitare un'oretta a temperatura ambiente.
  • Passata l'ora, facciamo un paio di pieghe all'impasto e lo mettiamo in un contenitore chiuso per il riposo in frigorifero. Possiamo anche ungere il nostro contenitore con un filo di olio evo.
  • Dopo 14 ore di riposo in frigorifero, preleviamo l'impasto e lo mettiamo a lievitare a temperatura ambiente. La mia temperatura in casa era di 22°.
  • Una volta che l'impasto ha raddoppiato il suo volume, facciamo le pezzature e lavoriamo con le mani per dare al nostro pane la forma desiderata e usiamo un po' di farina di supporto.
  • Mettiamo il pane su una teglia foderata con carta forno e lasciamo lievitare i panini per 20', coprendoli con un canovaccio pulito e con pellicola trasparente.
  • Preriscaldiamo il forno a 230° e poi cuociamo a 200°, mettendo una ciotola d'acqua sul fondo del forno per i primi 10'. Continuiamo la cottura per altri 10' togliendo la ciotola e abbassando i gradi a 180°. Durante gli ultimi minuti di cottura teniamo una fessura del forno aperta e poi sforniamo e lasciamo raffreddare il pane su una gratella.





7 commenti:

  1. ma quanti panini stupendi fai Tiziana?
    Ogni volta che apro il tuo blog vengo "assalita" da splendidi profumi e abbinamenti intriganti!
    Bravissima!
    Mi autoinvito a pranzo?
    Un forte abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente sforno di continuo.... sono una panificatrice seriale!
      Ti aspetto a pranzo, certo ;)
      Un forte abbraccio anche da parte mia, ciao
      Tiziana

      Elimina
  2. E' UNA MERAVIGLIA, SENTO IL PROFUMINO DEI FUNGHI, MA DA DOVE TI ARRIVANO TUTTE QUESTE SPLENDIDE IDEE????BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardando gli ingredienti Sabry.
      Grazie e ciaooooo
      Tiziana

      Elimina
  3. Risposte
    1. siiiii Cristina. E poi ha un profumo...
      Ciao, grazie
      Notte!

      Elimina