.

.

lunedì 27 ottobre 2014

Pane all'origano selvatico





Ecco un pane che profuma di origano selvatico, una ciabatta croccante fuori e morbida dentro.
Con una bella manciata di foglioline secche di origano selvatico, senza esagerare in quantità, avremo un buon pane profumato e delicato allo stesso tempo.


Io l'ho messo a tavola, a cena, e l'ho gustato anche a colazione con una bella marmellata di pesche spalmata sopra. Sentire le pesche e il retrogusto dell'origano selvatico, credetemi, era davvero eccezionale.


Impastiamo:

  • 350 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 40 gr. di li.co.li., lievito madre in crema rinfrescato tutti i giorni
  • 230 gr. di acqua
  • 6,5 gr. di sale
  • foglioline di origano selvatico secche


Ho impastato gli ingredienti e formato un bel panetto che ho spostato sul piano di lavoro infarinato, ho rilavorato con le mani, ho fatto un paio di pieghe, e ho lasciato riposare a temperatura ambiente per 1 ora.

Ho spostato l'impasto in un contenitore coperto, abbastanza capiente per permettere la lievitazione fino al raddoppio del suo volume, e l'ho messo in frigorifero per 12 ore.
Ho quindi prelevato l'impasto dal frigorifero, l'ho rimesso sulla spianatoia infarinata per rilavorarlo leggermente, quindi l'ho lasciato lievitare e scaldare nel forno spento, con la sola luce accesa del forno.
Passate 3 ore ho dato forma al pane, facendo attenzione a non sgonfiarlo, poi l'ho lasciato lievitare ancora per 15'.

Infine l'ho messo sulla pietra refrattaria in forno e l'ho cotto alla temperatura di 220° fino a raggiungere la temperatura di 94° al cuore.
L'ho lasciato raffreddare su una gratella.
Anche in cucina c'è un buonissimo profumo.



4 commenti:

  1. È sempre affascinante visitare il tuo blog! Questo pane profumato...è un sogno...sono cosi felice di averti conosciuto...sei fantastica...bravissima!
    Un abbraccio Laura:O:O:O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice anch'io, lo sai!
      Grazie Laura, è sempre un piacere.
      Buona giornata di sole.
      Tiz

      Elimina
  2. Niente, sono estasiata!!! Questo pane parla di vita e genuinità. Sei stata grande. Come sempre, del resto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica, la tue visite sono sempre gratificanti ed incoraggianti.
      Grazie come sempre.
      Tiziana

      Elimina