.

.

martedì 7 ottobre 2014

Cavolfiore gratinato con porro e origano selvatico



Oggi vi propongo un contorno a base di cime di cavolfiore, scottate in acqua bollente e poi gratinate in forno con panna, porro tagliato a rondelle, parmigiano e tante foglioline di origano selvatico.
Il cavolfiore al gratin lo faccio spesso, ma sempre in maniera diversa. L'ultima volta avevo preparato una besciamella di farina integrale saporitissima e, un'altra volta ancora, l'avevo abbinato a panna e zafferano.
E' un contorno buono e molto saporito, facile da reinventare in abbinamento ad altri ingredienti.

Per questa versione ho usato:
  • 1 cavolfiore 
  • 1 porro
  • 300 gr. di panna da cucina
  • sale, pepe
  • un goccio di olio evo
  • una grattugiata abbondante di parmigiano 
  • tante foglioline di origano selvatico

Per cominciare ho mondato il cavolfiore, ho tolto le foglie e il torsolo e ho lavato le cimette. 
Ho fatto bollire 1,5 L di acqua in una pentola, ho aggiunto 20 gr. di sale grosso e ho scottato le cimette di cavolfiore per 5/10'.
Ho scolato le cimette con l'aiuto di un mandolino e le ho messe in una ciotola contenente acqua fredda, per fermare la cottura e farle rimanere belle.
Nel frattempo ho scaldato panna e porro, lavato e tagliato a rondelle, in una padella. Ho salato e aggiunto qualche foglia di origano selvatico.

A parte ho preparato una pirofila mettendo sul fondo qualche goccia di olio evo e altre foglioline di origano. Vi ho poi aggiunto il cavolfiore, privato dell'acqua in eccesso, e ho coperto tutto con la panna e il porro, precedentemente cotti velocemente nella padella.
Ho aggiunto ancora un pizzico di sale e ho grattugiato il parmigiano prima di infornare.
Ho cotto per 15/20' a 200° nel forno ventilato.


Piatto per 4 persone.
Esecuzione: semplice.
Tempi: 30'.

Con questa ricetta partecipo al contest "Ricette d'Autunno”

4 commenti:

  1. DEVONO ESSERE MOLTO BUONI!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  2. Ottima ricetta! Grazie.
    Io cucino spesso il cavolfiore (che, per fortuna, piace a tutti a casa). Ora ho una nuova ricetta!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, allora sei fortunata come me perché il cavolfiore fa davvero bene..
      Un abbraccio,
      Tiziana

      Elimina