.

.

venerdì 26 settembre 2014

Pizza con lievito madre e autolisi condita con zucca e cipolle rosse





La pizza di oggi la impastiamo con:

  • 600 gr. di farina macinata a pietra speciale per pizza
  • 60 gr. di lievito madre in crema rinfrescato tutti i giorni
  • 10 gr. di sale
  • 12 gr. di olio evo
  • 480 gr. di acqua (80% idratazione)



Ho ripreso il metodo dell'autolisi e ho versato nel bicchiere della planetaria la farina e 350 gr. di acqua. Ho mescolato, coperto con pellicola trasparente e lasciato riposare 30'.

Ho mescolato acqua e farina, ho aggiunto gli altri ingredienti e l'acqua rimanente, il sale per ultimo, e ho impastato tutto fino ad avere un bell'impasto molto morbido e liscio.

L'ho spostato sul piano di lavoro infarinato e l'ho  lavorato ancora, senza "pirlarlo". L'ho lasciato riposare sul piano di lavoro senza coprirlo.

Ho riposto l'impasto nel contenitore di plastica, abbastanza capiente per permettergli di lievitare, e l'ho messo a riposare in frigorifero anche tutta la notte (tot. 16 ore).



Ho tolto dal frigorifero l'impasto e l'ho riportato a 24°. E' stato 3 ore fuori dal frigorifero.

Non ho fatto delle palline di pizza, ma ho schiacciato l'impasto dandogli la forma e la grandezza rettangolare della mia teglia da forno. Con i polpastrelli e con farina di supporto ho schiacciato leggermente la pasta senza sgonfiarla troppo.

Ho cotto con pietra refrattaria nel forno, ma non direttamente a contatto con la pietra perché la pezzatura era troppo grande.
Temperatura forno 250°, modalità statica, per circa     20'.




Ho condito con mozzarella fresca, zucca e cipolla rossa cotte precedentemente (aggiunti a pochissimi minuti dalla fine della cottura). Io preferisco cuocere le verdure al vapore, ma questa volta ho fatto cuocere insieme in padella la zucca e la cipolla con un goccio di olio evo. Ho preso una zucca da 300 gr. e mezza cipolla rossa.

Sullo spicchio per mia figlia Giulia c'è anche una grattugiata di aglio fresco... Chi altro lo vuole?

Buona pizza del venerdì a tutti.





Questo pane è per la raccolta n. #21 di PANISSIMO 
ideata da Sandra, di Sono io Sandra e da Barbara di   
che per settembre trovate da Sandra


e volendo anche dalla collega polacca Zalapach Chleba 





Questa ricetta va anche al programma di affiliazione di: 

10 commenti:

  1. Per me niente aglio, ma una fetta di questa golosità molto volentieri :)
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, eccone una senz'aglio! Ma sei sicura...? Alito a parte.... ;)
      A casa mia c'è una treccia d'aglio appesa in bella vista come fosse un Van Gogh...
      Ciao, buon fine settimana anche a te.
      Tiziana

      Elimina
  2. ANCH'IO SENZA AGLIO, MA GRADIREI NON UNA FETTA, TUTTA!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. Stavo pensando di venire a trovarti uno di questi giorni: qualcuno dovrà pur assaggiare se questo impasto è buono no?! ;-))
    una pizza spaventosamente buona!!
    ciao Tiziana
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è sempre il tuo poso a tavola Manu!
      Ciao ;)

      Elimina
  4. una tecnica assolutamente da adottare, grazie per averla condivisa :)

    RispondiElimina
  5. vogliamo parlare di quegli alveoli Tiziana?
    o del seplicemente divino abbinamento zucca/cipolla?
    meraviglia!!!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, sia parliamone fino a non poterne più :)

      Elimina