.

.

domenica 7 settembre 2014

Pesche e porri: una coppia fantastica per farcire la focaccia e non solo



Avete mai provato le pesche con i porri? E' una coppia fantastica che oggi ho deciso di gustare abbinandola ad una focaccia fatta in casa, ma non vedo l'ora di riproporla, non appena sarà possibile, quale farcia per altre preparazioni, sia dolci che salate.



Oggi ho preso una pesca bianca (lavata e tagliata a dadini) e un porro con gambo sottile (lavato e tagliato a rondelle fini), li ho fatti rosolare in una padella con un pezzettino di aglio (facoltativo) e  20 gr. di ottimo burro, poi ho tolto l'aglio e ho terminato velocemente la cottura. 
Ne ho mangiata una parte così com'era, appena cotta: buonissima. La restante l'ho utilizzata per farcire una focaccia che avevo già preparato.
E' un abbinamento che mi piace moltissimo e sto già immaginando vari utilizzi, sia dolci che salati, che non vedo l'ora di realizzare e di farvi gustare.

Il mio pranzo mordi e fuggi di oggi si cucina davvero in fretta, si prepara tutto in casa e costa pochissimo. Se volete provarlo anche voi e abbinarci la mia focaccia di oggi, questi sono gli ingredienti:
  • 200 gr. di farina integrale tutto il grano macinata a pietra
  • 150 gr. di farina 1 macinata a pietra
  • 180 gr. di acqua 
  • 9 gr. di sale
  • 1 gr. di lievito di birra (se fate una lunga lievitazione, tutta la notte per esempio) oppure 12 gr. e fate una lievitazione molto veloce
  • 2 cucchiai di olio evo
Io normalmente sconsiglio sempre di fare le lievitazioni corte o di utilizzare molto lievito: ho imparato così, chi conosce il mio blog lo sa, e ho verificato direttamente la grande differenza che c'è tra una lievitazione lunga e una corta.
Se avete poco tempo potete comunque procedere impastando farina, 12 gr. di lievito sciolto in un bicchiere d'acqua e la restante acqua naturale. Non appena l'impasto si sarà incordato, aggiungete l'olio e continuate ad impastare. Per ultimo aggiungete il sale a pioggia e terminate impastando ancora fino a quando non avrete ottenuto un bel panetto omogeneo, che metterete a lievitare fino al raddoppio del suo volume, in una ciotola capiente coperta da pellicola trasparente.
In un'oretta, trascorso il tempo di lievitazione, prendete l'impasto, schiacciatelo con i polpastrelli allargandolo per bene fino a che avrà raggiunto l'altezza desiderata. Adagiatelo su una teglia foderata con carta forno, spennellate con un'emulsione di olio evo e sale e poi lasciatelo lievitare ancora per 15'. Nel frattempo preriscaldate il forno e poi cuocete a 200° per una ventina di minuti. Durante gli ultimi minuti di cottura, farcite con i porri e la pesca preparati in precedenza.

Buona!



Puoi trovare questa e altre ricette anche su 

6 commenti:

  1. Questo abbinamento mi incuriosisce molto, sicuramente proverò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai, difficilmente non ti piacerà :)
      Ciao,
      Tiziana

      Elimina
  2. mi sembra molto curiosa questa ricetta, un abbinamento che non avrei mai provato , ma se tu mi dici che ne vale la pena, lo provo!!!buona domenica baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabry, ne vale davvero la pena. Quasi quasi finivo tutto questo condimento, mangiandomelo così, direttamente dalla padella, prima ancora di usarlo per farcire la focaccia. E' ottimo... ;)
      Ciao, buona domenica a te.
      Tiziana

      Elimina
  3. molto intrigante, ci sono diverse varietà di pesce che si prestano all'utilizzo sui piatti salati... quato tuo accostamento mi piace tanto, lo proverò, grazie per averlo condiviso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie anche a te, se lo provi fammi sapere se ti è piaciuto o se hai dei suggerimenti per migliorare qualcosa :)
      Tiziana

      Elimina