.

.

venerdì 19 settembre 2014

Gnocchi di patate, ricotta e basilico: nuovi esperimenti per piatti che piacciono sempre

Ciao amici, 


se vi era piaciuta la ricetta "Gnocchi di patate, ricotta e basilico in salsa di pomodoro", vorrei proporvi anche questa nuova grammatura.

La scorsa settimana ho provato a rifarli, dato che in famiglia piacciono tantissimo, ma ho scelto di  cambiare alcune cose:
  • ho usato la nuova farina macinata a pietra speciale per pasta fresca
  • non ho messo il parmigiano
  • ho aumentato la quantità di ricotta da 100 gr. a 200 gr.
  • ho condito con del semplice buon burro
  • ho dato la forma delle chicche

Se volete provare a farli anche voi, cliccate qui per vedere il procedimento della precedente ricetta e modificate come segue gli ingredienti:
  • 400 gr. di patate
  • 200 gr. di ricotta
  • foglioline di basilico tagliate in quantità a piacere
  • un pizzico di sale
  • noce moscata
  • pepe
  • 150 gr. di farina macinata a pietra speciale per pasta
  • 2 uova intere


L'aumento di ricotta non fa perdere forma né consistenza minima per la cottura; fa aumentare invece morbidezza e sofficità. 
Sono un po' più difficili da gestire, sicuramente, ma ne vale la pena per quei palati che amano le nuvole che si sciolgono in bocca.




4 commenti:

  1. sono sicuramente buonissimi, una ricetta da provare!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provali Sabri, se ne hai voglia, perché sono sofficissimi e molto gustosi :)
      Buona notte, ciao!
      Tiziana

      Elimina
  2. Che piacevole scoperta! Complimenti...un blog interessante dalla premessa molto simpatica. :)
    ...intanto mi accomodo, provare a fare questi gnocchi deliziosi sarà una vera soddisfazione.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Seddy, che piacere averti tra le mie pagine e alla mia tavola. Grazie.
      Accomodati pure e impastiamo questi sofficissimi gnocchi, ti va?
      Ho appena fatto un giro sul tuo blog e adesso sono io a farti i complimenti. Mi unisco con vero piacere ai tuoi lettori e non vedo l'ora di assaggiare qualcosa anch'io.
      A prestissimo,
      Tiziana

      Elimina