.

.

sabato 24 maggio 2014

Pizza arrotolata impastata con basilico, origano, salvia e rosmarino, farcita con sgombri, cipolle bianche e peperoni dolci

Lo ammetto: oggi ho fatto un po' di mobbing alla mia planetaria. Diciamocelo, ma chi crede di essere quella lì!!! Si insinua nella mia cucina di campagna, con la quale non ha nulla in comune, e pensa di prendersi tutto il bello del lavoro... relegandomi in un angolino a mettere la pellicola trasparente prima della lievitazione :( ?? E noooo! Oggi l'ho lasciata lì, spenta, a guardarmi, mentre io tuffavo le mani in questa nuova farina per pizza, macinata a pietra....! 








Gli ingredienti dell'impasto sono:
  • 320 gr. di farina per pizza macinata a pietra 
  • 200 gr. di acqua a temperatura ambiente
  • 10 gr. di sale + un pizzico per l'emulsione di olio e sale da spennellare prima di cuocere
  • 80 gr. di lievito madre oppure 1 gr. di lievito di birra e lasciare lievitare tutta la notte.
  • 1 cucchiaino di olio evo per l'impasto e un cucchiaio per l'emulsione con il sale che serve per spennellare la pizza prima di cuocerla
  • foglioline appena raccolte, lavate e sminuzzate, di basilico, origano, salvia e rosmarino. Quantità a seconda del gusto.

Per il condimento invece:

  • 3 peperoni dolci
  • 1 cipolla bianca
  • mezzo spicchio d'aglio e un goccio di olio evo per far rosolare velocemente i peperoni e la cipolla
  • qualche filetto di sgombro
  • 1 cucchiaio di olio evo e un pizzico di sale per fare un'emulsione da spennellare sulla superficie della pizza prima della cottura. Volendo, anche appena sfornata.



Lavoriamo gli ingredienti insieme, facendo attenzione a non mettere il lievito di birra, (se usiamo questo lievito) a contatto con il sale. Se usiamo il lievito madre, non ci sono problemi.
Aggiungiamo anche tutte le nostre profumatissime foglioline, lavate e sminuzzate, della salvia, del rosmarino, del basilico e dell'origano che questa volta ho deciso di usare nell'impasto anzichè nel condimento.
Uniamo all'impasto olio e sale per ultimi.
Formiamo un bel panetto liscio e omogeneo e lo lasciamo lievitare fino al raddoppio del suo volume, in un luogo tiepido (temperatura ottimale 23/26°), in un recipiente capiente, coperto da pellicola trasparente.

Una volta raddoppiato di volume, lavoriamo ancora e facciamo il folding. Rimettiamo a lievitare fino al raddoppio del suo volume.

Lavoriamo ancora l'impasto velocemente, pirliamo e mettiamo a riposare per un'oretta in frigorifero, coperto.

Prendiamo la pasta e la riportiamo a temperatura ambiente. La stendiamo con l'aiuto del matterello  fino ad arrivare ad uno spessore di 1 cm e la farciamo con gli ingredienti che abbiamo scelto: 3 peperoni dolci e 1 cipolla, precedentemente  lavati, tagliati a pezzettini e fatti rosolare in padella con un goccio di olio evo) e qualche filetto di sgombro tagliato a pezzettini.

Arrotoliamo l'impasto e chiudiamo i bordi premendo con le dita, spennelliamo la superficie con l'emulsione di olio evo e sale e lasciamo lievitare ancora 15' prima di infornare.

Mettiamo l'impasto sulla teglia, foderata con carta forno, e cuociamo nel forno preriscaldato a 220° per circa 15' (meglio su pietra refrattaria).



Vedi anche i post precedenti con tag Pizza e Lievito Madre.

Buon sabato a tutti, 
Tiziana

Nessun commento:

Posta un commento